Regione Lombardia

Concessioni per occupazioni permanenti di suolo pubblico

Ultima modifica 2 luglio 2018

Sono permanenti le occupazioni di suolo pubblico (dehors e simili, ponteggi, aree di cantiere etc.) aventi durata non inferiore ad 1 anno:  ai sensi dell’art. 44, del D.Lgs. 507/93, la tassa è dovuta per anni solari a ciascuno dei quali corrisponde un’obbligazione tributaria autonoma.

In centro storico (delimitato dalle vie Don Minzoni - Matteotti - XX Settembre e Gramsci escluse) le occupazioni di suolo pubblico  hanno durata massima di 1 anno e se trattasi di occupazioni di tipo commerciale (es. sedie e tavolini fronte pubblici esercizi, dehors, ecc.)  devono rispettare, per quanto riguarda gli arredi e le strutture,  le norme contenute nell'allegato tecnico  al Regolamento comunale T.o.s.a.p. approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 31 del 09 giugno 2011. 

Le occupazioni d'area permanenti con ponteggi e aree di cantiere devono rispettare le norme contenute nell'allegato tecnico per le manomissioni-occupazioni temporanee di suolo pubblico al Regolamento comunale T.o.s.a.p., in particolare, il  rilascio della concessione per interventi di carattere edile è subordinato al versamento di deposito cauzionale il cui importo è determinato con le modalità di calcolo previste dall’art. II dell’Allegato Tecnico al Regolamento Comunale per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (€ 100,00 + € 10,00 per ogni metro quadro occupato). Tale cauzione sarà svincolata decorsi 30 giorni dalla data di ultimazione lavori cosi come comunicato dalla Direzione Lavori e a seguito di esito positivo delle verifiche.

In calce è possibile scaricare il Regolamento Comunale per l'applicazione della Tassa occupazione spazi ed aree pubbliche, l'allegato tecnico per le manomissioni-occupazioni temporanee di suolo pubblico, e  l'appendice (allegato tecnico)  relativo alle occupazioni d’area nel centro storico di cui alla Deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 in data 09.06.2011.

Modulistica e documentazione