Regione Lombardia

Nuova convenzione per i lavori pubblici

Pubblicato il 25 marzo 2016 • Opere

Il Comune di Voghera diventa capofila nelle gare d’appalto per i Lavori Pubblici e mette a disposizione le competenze e le professionalità dei propri uffici a favore dell’Unione Lombarda dei Comuni Oltrepadani, composta da Corana, Cornale e Bastida e Silvano Pietra.
Oggi è stata infatti firmata a Voghera la convenzione che regolamenta gli obblighi tra gli Enti aderenti, formalizzata da una delibera del Comune di Voghera e da una dell’Unione dei Comuni, e sottoscritta dal Commissario Prefettizio Sergio Pomponio e dai Sindaci Gianfranco Balduzzi (Corana), Giancarlo Carnevale (Cornale e Bastida) e Antonio Luciano Calderini (Silvano Pietra).
La convenzione è stata approvata per adempiere ai nuovi obblighi di centralizzazione imposti dal Codice dei contratti pubblici: avrà durata di 5 anni dalla stipulazione ed anche altri Comuni non capoluogo di provincia potranno aderirvi.
Il Comune di Voghera, quale Ente capofila, metterà a disposizione la competenza professionale dei propri uffici al fine di razionalizzare e standardizzare le procedure e di conseguire obiettivi unitari di legalità, semplificazione, efficienza, efficacia, qualità.
Fornirà inoltre supporto giuridico/amministrativo nella gestione delle procedure, nonché servizi di aggiornamento normativo e di formazione sull’uso degli strumenti di e-Procurement, e sugli adempimenti nei confronti dell’Autorità nazionale Anticorruzione e dell’Osservatorio regionale dei contratti pubblici.
“L’assistenza tecnico giuridica per affidamenti di forniture e servizi, che possono essere gestiti in autonomia con i vigenti sistemi elettronici, potrà essere attivata dal Comune di Voghera, con specifico provvedimento della Giunta comunale, a seguito di motivata richiesta in ordine al livello di complessità della procedura di affidamento – chiarisce il Commissario Prefettizio Sergio Pomponio - I costi comuni, che dovranno essere corrisposti annualmente al Comune di Voghera per i servizi prestati, variano da un minimo di Euro 200,00 oltre Iva per gli Enti con popolazione fino a 1.000 abitanti, fino all’importo massimo di Euro 6.000,00 oltre Iva, per quelli con popolazione superiore a 20.001 abitanti”.
È stata prevista anche la consultazione annuale tra i Sindaci degli Enti aderenti per verificare e condividere le scelte organizzative fondamentali per il funzionamento della Centrale di committenza, per monitorarne l’attività, l’andamento economico e i risultati.
Il Dirigente del Settore Affari generali e Risorse umane del Comune di Voghera sarà Responsabile della struttura organizzativa che sarà composta dai tecnici dell’Unione, dai tecnici del Settore Lavori pubblici del Comune di Voghera, con la direzione del Dirigente responsabile del Settore stesso, e dall’Ufficio Appalti del Comune di Voghera.