Regione Lombardia

il rettore visita voghera

Pubblicato il 3 febbraio 2016 • Cultura

Importante giornata per la Facoltà di Scienze Motorie ed il Comune di Voghera, che oggi ha ricevuto la visita del Rettore dell’Università di Pavia, Fabio Rugge. All’incontro tenutosi nel distaccamento vogherese di Scienze Motorie, ha partecipato anche il Prefetto di Pavia, Rosa Cesari e il sindaco Carlo Barbieri, di fronte ad una platea composta dagli studenti del corso vogherese. L’argomento centrale, illustrato da Giuseppe D’Antona, docente presso la facoltà vogherese , è stato il progetto “Sport4therapy”, promosso attraverso la piattaforma on line del crownfunding dell’Università di Pavia. Il crownfunding è un finanziamento popolare , in cui i cittadini privati, ma anche le aziende o le banche (come è già avvenuto) possono sostenere l’idea dello sport come terapia , finanziando la ricerca e l’acquisto delle strumentazioni necessarie. Proprio Giuseppe D’Antona ha spiegato come “l’obiettivo di Sport4therapy sia quello di intendere lo sport non solo come prevenzione ma anche come cura per alcune patologie, come il diabete o l’ipertensione. In Italia, non c’è la cultura dello sport come funzione terapica , quindi è utile sostenere la ricerca per approfondire le conoscenze sulle componenti fisiche e cerebrali della fatica nei soggetti affetti da patologie. Sarebbe auspicabile che lo sport diventasse una terapia prescrivibile dal medico di base e rimborsabile dal sistema sanitario nazionale”. La Facoltà di Scienze Motorie lavora su questo progetto a stretto contatto con il Centro di Medicina dello Sport di Voghera, “ un’eccellenza per la città di Voghera e per l’intera provincia di Pavia”, ha affermato D’Antona. Il rettore Rugge ha approvato il progetto , sottolineando come “lo sport può migliorare la vita e il benessere di tante persone e può agire da terapia per quelle persone affette da patologie. Mi auguro che questo meccanismo di solidarietà, che risponde al nome di crownfunding, possa coinvolgere il maggior numero possibile di persone”. Nell’incontro di stamattina, è stato poi rimarcato l’eccellente rapporto tra l’Università di Pavia e la città di Voghera, con possibile sinergie in fase di studio. “ “L’idea è di ampliare l’offerta formativa di Scienze Motorie – ha dichiarato il sindaco Carlo Barbieri - con il rafforzamento di Medicina dello Sport , magari puntando su una nuova sede che potrebbe essere quella dell’ex Tribunale”. Su questo punto, il sindaco ha trovato pieno appoggio da parte del prefetto Rosa Cesari:” Mi auguro che la città di Voghera possa offrire sempre più opportunità per i giovani e per la cultura, con l’individuazione di nuovi spazi e il potenziamento della facoltà di Scienze Motorie”. Il sindaco Barbieri ha poi accolto il rettore Rugge nella sala Giunta del Comune, alla presenza degli assessori. Qui il dibattito è proseguito sul futuro universitario anche inerente alla città di Voghera:” Dobbiamo esplorare idee innovative per il futuro – ha spiegato il rettore Rugge- non dobbiamo creare dei doppioni, ma pensare a soluzioni e proposte che siano connaturate e attagliate con la vocazione del territorio. L’idea non deve essere quella di portare l’università sotto casa, ma piuttosto di sviluppare un’offerta universitaria che sappia assecondare le peculiarità di ciascun territorio. In questo senso, a Voghera potrebbero giungere studenti fuori sede”. Nel confronto tenutosi in Comune, il Prefetto Rosa Cesari, vogherese di origine, ha rammentato “l’espressione artistica di tanti vogheresi, a partire da Valentino”, aggiungendo che si potrebbe pensare “ ad un corso per stilisti, legato all’arte e alla moda”.